venerdì 2 marzo 2012

I love torta salata - I love savoury pie


Buongiorno, gente. Per festeggiare la riapertura della mia cascina bio preferita, dopo la pausa invernale, mi sono cimentata in una della cose che amo di più cucinare: Miss Torta Salata. Nel caso non se ne fosse accorto nessuno, io adoro il buon cibo. E pure SuperMegaStra (che da oggi chiamerò Mister Ade per semplificarmi le cose e perché mi piace tanto confondervi) non disdegna. Anzi. Ormai sono una schiava dei fornelli. Solo in rare occasioni riesco a diventare praticamente parte del divano e a lui non resta altro che prepararmi la cena. Aglio, olio e peperoncino, pesto, patatine fritte e recentemente ha imparato anche il sugo al pomodoro, ma sempre sotto la mia supervisione. No però dai, è bravo. Devo ammetterlo. E, scusate, questa era pura ruffianaggine che mi tocca fare in quanto legge tutti i miei post. Ciao, amore. Ti voglio bene, ti lovvo e ti prego continua a lavare tu i piatti che io non gliela posso fà. Chiusa parentesi. Torniamo a noi. Inutile dirvi che la pasta sfoglia (siccome non sono una casalinga disperata ma, ahimè, me tocca lavurà) la prendo già pronta. Altrimenti credo che questa passione svanirebbe molto presto. Cioè avete mai provato a fare la pasta sfoglia? Io si. Una volta. L'ultima. Ma ora basta cazzeggiare. Eccovi la ricettina della goduriosissima torta salata Ade Home Made. 

Tortissima Verzissima Patatissima

Ingredienti:
  • pasta sfoglia
  • una verza (e quella della cascina... eeeh quella della cascina, signori miei, rende eh?)
  • quattro patate (idem sopra, perché non voglio ripetermi.)
  • una cipollina ina ina (c'è forse bisogno che aggiunga altro?)
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
Preparation:

Allora. Niente di più semplice. Lavatevi la verza bene ma bene ma bene. Tagliatela a listarelle. Nel frattempo fate un bel soffrittino con olio e cipollina. Lanciateci la verza, un mestolo d'acqua, coprite e abbiate pazienza. Cuoce in circa mezz'ora. Però tenetela sotto controllo, eh. Quando avrà assorbito l'acqua e sarà bella morbida potrebbe essere pronta. Fossi in voi però l'assaggerei. Anche perché è buona assai. Pelate le patonze e tagliatele a cubetti piuttosto piccoli (ma non troppo sennò si spappolano, nè). Cuocetele in poco olio in una padella con coperchio, mescolando spesso (io le faccio saltare e non uso il cucchiaio perché sono troppo avanti, ma vedete voi). Finché non si abbrustoliscono ben bene. Diciamo che è un'operazione che, a fuoco vivo, vi porta via massimo un quarto d'ora. Inutile dirvi di salare il tutto. Poi. Stendete la sfoglia su una teglia (rotonda, quadrata, esagonale o quella che più vi pare). Riempite il fondo con le patate (ma fatele prima raffreddare un attimino). Copritele con la verza. Arrotolate i lati della sfoglia per fare il bordo e schiaffatela in forno già caldo a 180° per circa 20/25 minuti. Comunque lo vedete dal colore della sfoglia se ogni tanto ci buttate un occhio. Oppure se sentite puzza di bruciato, beh, è pronta di sicuro. Io, che sono un animale, levo il bruciato e la mangio uguale, non so voi.

ENGLISH VERSION

To my english followers, I want to avoid to write all my nonsense. So I translate only the recipe! XD

Ingredients:
  • puff pastry
  • 1 Savoy cabbage
  • 4 potatoes
  • 1 onion
  • olive oil
  • salt
  • pepper
Preparation:

-First, wash the Savoy cabbage, cut to pieces and sauté in a pan with olive oil. Add a spoonful of water, salt, pepper and cover. Cook it slowly for half an hour.
-Then, peel and cut to little pieces the potatoes. Fry in a pan with little olive oil, salt and cover.
-Next, put the puff pastry in a baking pan and add the potatoes and the Savoy cabbage. Roll up the sides to create the crust.
-After that, bake 180° for 20/25 minutes.
-Finally, when you see that the puff pastry is becoming a little brown and is making a yummy crust... take out of the oven and eat it how if tomorrow does not exist. XD

Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato.

6 commenti:

  1. Vedrò di ripetere per il nostro prossimo pranzo. Insieme alle tortillas, logico. Razza di pattumiere.

    RispondiElimina
  2. Allora non sono l'unica ad amare le torte salate :D
    Se ti va di farne una per il mio contest che inizia oggi... ti aspetto :)

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...