giovedì 23 gennaio 2014

Parole da cancellare

Chiaramente lui ha condizionato tutta la prima parte della tua vita. La scelta degli studi, il lavoro...
Sì.
Si può dire che eri succube...
Sì.
Va bene, ma adesso? Voglio dire, quando pensi al tuo rapporto con lui, la parola che ti viene in mente è ancora succube?
No.
È il contrario, vero?
Sì.
Bene, allora cancelliamo questa parola.


Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

11 commenti:

  1. Parli di tuo papà??
    Se posso permettermi ovviamente :)
    Comunque questi post-nuove consapevolezze mi piacciono sempre molto ^_^

    RispondiElimina
  2. bel post misterioso... comunque a prescindere dalla situazione è veramente una parola da cancellare

    RispondiElimina
  3. Ciò che conta è che tu sia uscita dal quel condizionamento. E che sia tornata a respirare con i tuoi polmoni <3

    RispondiElimina
  4. Cancellare quella parola significa essere pronti ad una svolta, forse già imboccata.
    Bene! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Cancelliamo questa brutta parola. :D

    RispondiElimina
  6. Concordo, cancelliamola che è odiosa.

    RispondiElimina
  7. Non fosse altro che per il fatto che "cancellare" è la foram d'arte suprema.

    RispondiElimina
  8. "succube" è una parola da eliminare a fucilate...se possibile, io eliminerei anche chi rende succube una persona...

    Quanto alle scelte di vita...passo avanti va che non ho consigli da dare ma cazzate da elencare

    RispondiElimina
  9. Zerbino? Cancelliamo anche questa... ;)

    RispondiElimina
  10. Una bella riga sopra e via, verso il futuro!

    RispondiElimina
  11. Ecco, lo ricordavo. Questo post ha un sapore diverso, ora.


    Trilioni di <3

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...