lunedì 18 febbraio 2013

Qualcuno

Mi ha detto che avrei dovuto pubblicare un post. Tema: il mio primo blog compleanno. Che era ieri. Che io manco me lo ricordavo. Che non sono per niente brava in queste cose. Che però me l'ha detto una persona che io amo alla follia e quindi non posso che accontentarla. O per lo meno fare qualcosa che si avvicini ad accontentarla. Insomma. Ieri era il mio primo blog compleanno. Significa che il 17 Febbraio dell'anno scorso ero seduta sul divano della Patty (stimata fashion blogger nonché mia amica dai tempi dei Backstreet Boys), in pigiama, con la pancia piena di tortillas, con un nocciolo di avocado che cambiava colore in mano e il computer davanti. E le cose sono andate più o meno così:
A: E quindi cos'è, sto blog?
P: Guarda ti faccio vedere il mio.
A: Aaaaaah. Bello. Ma scusa, io che minchia ci scrivo?
P: Quello che vuoi. Penso che tenere un blog potrebbe aiutarti a sbloccarti con il romanzo. (già. la Patty. la mia più grande sostenitrice morale. in pratica il mio ansiolitico.)
A: Ok. Facciamolo. (togliendomi un pezzo di peperone dai denti.)
Il resto è storia. Mezz'ora buona per trovargli un nome (che poi alla fine ho scelto quello più stupido). Mezz'ora buona per trovarmi un nome. E via col primo post. Così. In scioltezza. Come se nella mia vita non avessi fatto altro. E mi ha aiutato sì, col romanzo. Perché l'ho finito, poi. E adesso ne sto scrivendo un altro. E ho scoperto che scrivere è in assoluto ciò che so fare meglio. Anche se un paio di volte mi sono sentita in crisi e ho pensato di mollare. Anche se pensavo che scrivere mi servisse solo come sfogo personale. Anche se pensavo che non avrei avuto nulla da dire. Anche se pensavo che il mio libro non sarebbe piaciuto a nessuno. E invece grazie a voi mi sono convinta a porlo in mani estranee. Un bel po' di mani estranee. Mani che poi me l'hanno riportato, col sorriso. Perché scrivi bene, tu. Perché l'ho letto tutto d'un fiato. Perchè sei proprio brava a scrivere. Perché dovresti smetterla di cazzeggiare. E credere in te stessa.
E niente. Buon compleanno, Swanza blog. E grazie. Di tutto.


Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

21 commenti:

  1. Risposte
    1. Rispondo in ritardo, come al solito. Ma grazie! :)

      Elimina
  2. (Scrivere tanto, scrivere di più, scrivere scrivere scrivere).
    Auguri :)

    RispondiElimina
  3. Se c'è una cosa che sai fare è scrivere.
    Che a te le cose ti scorrono dalle mani. Quasi mai dalla lingua.

    RispondiElimina
  4. Grandissima!
    Un brindisi, dunque, al tuo primo anno!

    RispondiElimina
  5. Auguri!!! Sono proprio contenta che ti sia servito così tanto e ho una voglia matta di leggere il seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io non vedo l'ora di scriverlo :D

      Elimina
  6. Io ti amo alla follia.
    e amo come scrivi. E ringrazio a questo punto la Patty perché senza di lei non avremmo te.
    :-*

    RispondiElimina
  7. Io l'ho dimenticato il compleanno del mio, ma è già tanto che festeggi il mio di compleanno per cui tutto nella norma.
    Auguri quindi. E scrivi, scrivi, scrivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti anch'io me lo stavo dimenticando. :P
      Grazie :)

      Elimina
  8. Ottimo ottimo, son contento :)

    RispondiElimina
  9. chissà che ne pensa Mr. Ade.
    mi chiedo se lo sa,
    che senza il blog lui a quest'ora sarebbe finito trafitto da una spada,
    e tu in carcere.

    meglio così. grazie patty.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Commento di Mr. Ade: Vabbè.
      Grazie, Red. :*

      Elimina
  10. non ci pensare troppo però. sennò alla lunga ti convinci che il blog è solo una deviazione del destino.
    invece è fatto per darti nuove direzioni.
    ricalcolo percorso.

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...