giovedì 10 aprile 2014

Hai le mani giunte

Ma non stai pregando.
Pensi alle sue dita che scorrono sul pianoforte.
Si chiama attesa.
Il cuore batte forte e veloce, lo senti picchiare contro i tuoi pollici.
Eccole, arrivano. Ti percorrono le vertebre, lanciandosi in picchiata.
Cinque note, sei forse.
Una lacrima scivola sulla tua guancia.
Bello, bellissimo.
L'erba è bagnata e tu hai un po' freddo, ma va bene. Si sta bene, qui.
Chiudi gli occhi e non pensare.
Suonale ancora, ti prego. Suonale per me.


Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

8 commenti:

  1. Tu chiudi gli occhi e fai un salto. E vedrai che quelle note le sentirai a lungo <3

    RispondiElimina
  2. Ci sono momenti, nella vita, che vanno mandati in loop...

    RispondiElimina
  3. Stare bene è cosi bello. <3

    RispondiElimina
  4. la felicità, stare bene, una musica che suona...
    è bello, è tutto bello...

    RispondiElimina
  5. L'emozione non ce la può rubare nessuno...

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...