giovedì 13 settembre 2012

Se oggi fossi qui

Mi diresti ciao scimmietta. Mi abbracceresti forte, ridendo. E io ti darei pacchette sulla spalla. Mi sveglieresti alle otto, perché la colazione è pronta. E troverei il latte col cacao ormai sul fondo perché chissà a che ora l'hai preparato. Mi faresti mille foto brontolando perché "coi capelli lunghi eri più bella". Mi manderesti lettere con la tua scrittura quasi incomprensibile, allegando foto che speri che mi piacciano. Prepareresti le farfalle alla ricotta, perché solo tu le fai così buone. E mangeresti veloce perché fai sempre così. Faresti il pisolino in poltrona e io ti sveglierei perché "ti prego guardiamo ancora questo libro insieme". Ti chiederei ancora di raccontarmi quando hai scattato queste foto e tu me lo racconteresti, di nuovo. Mettendomi una mano sulla spalla. E mi mostreresti, orgoglioso, il ritratto che ti ho fatto quando ancora ero alta così. Che tieni appeso in studio, come un trofeo importante.
Se oggi fossi qui, staresti scartando un regalo stupido. Che ti farebbe ridere. E noi rideremmo con te.


Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

26 commenti:

  1. "mi è semblato di vedele del sentimento."

    in fondo lo sentivo,
    che eri umana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, tu. Non darmi appellativi basandoti su certezze che non avrai mai.
      E vai a comprare Chuck. Santa pazienza.

      Elimina
  2. Gran bel post.
    A volte il sentimento ci vuole.

    RispondiElimina
  3. i nonni sono creature meravigliose :)

    RispondiElimina
  4. L'Ade ha un lato tenero e gommoso..

    RispondiElimina
  5. davvero bello e sentito, un abbraccio

    RispondiElimina
  6. comprendo che sono dei ricordi cari che non verranno mai cancellati! Un sorriso :) ecco... te lo faccio!

    RispondiElimina
  7. *_*
    A volte mi chiedo perchè mio nonno (che è scomparso quando ero piccolissima) se n'è andato ed è rimasta quella cosa inutile di mia nonna.
    mega abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh. Che devo dirti. Va così. Pure io ho ancora due nonni con cui non parlo perché hanno fatto gli stronzi con la mia famiglia. Lui è l'unico che mancherà sempre.
      <3

      Elimina
  8. La delicatezza dell'amore , descritto con la profondità dei sentimenti.
    Molto brava e mi iscrivo subito!

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...