lunedì 6 maggio 2013

Si può fare

Hai gli occhi lucidi. Ma non vuoi piangere. Non qui. Non adesso. Tutti ti stanno guardando. Puntano quei loro fottuti occhi su di te e quasi sembra che vogliano scavarti dentro. Non puoi, non devi lasciare che lo facciano. Butta indietro quelle lacrime e guarda dritto davanti a te. Dove vuoi. Fissa un punto qualsiasi e non distogliere lo sguardo. Fai quella faccia, adesso. Coraggio. Quella faccia di sfida. Quella faccia che vuole dire "andate tutti a fanculo". Sì, quella. Mi hai capito perfettamente. Sei brava, tu. Io questo lo so. Anche se forse avrei dovuto capirlo prima. Prima che tutto crollasse. Prima che cominciasse a puzzare di marcio. Prima di vederti piangere. Sentirti urlare. Schifare il mondo. Sputare a terra e bestemmiare. E poi di nuovo piangere. Chiederti perché. E odiarti con tutto il cuore per non avere le risposte a tutte le domande che ti pesano addosso. Sai che puoi sorridere, se vuoi? Sai che non è colpa tua? Sai che non è nemmeno sua? Sai che, davvero. Non è proprio colpa di nessuno? Sai che c'è un motivo per tutto questo? Lo sai? E allora, forza. Schiaccia quel cazzo di pulsante. E scendi. Sì. Si può fare.

Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

14 commenti:

  1. Si.
    I post-training autogeno.

    Schiaccia. E' sempre un bel verbo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Training autogeno mi fa pensare a una cosa porno.
      Ah beh sì. Ma sei tu. Ecco. Mi sembrava.

      Elimina
  2. No. Non è colpa tua. Tu ce la metti sempre tutta.
    E...si, vai e prova.

    RispondiElimina
  3. Ma tu ti guardai mai davvero? No perché hai una forza che i più possono solo sognare. Non farti minare da colpe che non hai. Rispediscile al mittente con tanti cari saluti.

    RispondiElimina
  4. se hai bisogno io ci sono (disse quella che questa settimana decisamente non c'è...sorry)

    RispondiElimina
  5. Tutto si può fare. Ma non sempre ci si prova. Ci fermiamo prima, già sconfitti. Convinti che oltre non possiamo. Che non potremo mai. E poi quando si va, si riesce, si vince allora, solo allora si comprende di quanta forza e di quanto coraggio siamo dotati. :]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, tu.
      E comunque. Congratulazioni. Che ancora non te l'avevo detto :D

      Elimina
  6. non voglio far finta di aver capito.
    non voglio neppure far finta che mi basti aver compreso il tono, di aver colto il dolore.
    io voglio sapere cosa succede, Ade.
    quale bottone, quale scelta, quale è la cosa che non sai perdonarti.
    dimmi queste cose.
    e, poi, puoi mandarmi affanculo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo farei mai. Mandarti a fanculo, intendo.

      Elimina
  7. no,
    no,
    di certo non sei tu..

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...