giovedì 20 marzo 2014

A volte Ade si perde

Ve la immaginate?
Vaga. Le scarpe rosse e il naso per aria.
Mormora tra sé e sé: "Ma dove cazzo sono finita?". Però non smette di camminare. Mai.
Poi Ade si ritrova. Puf. E non è mai quella di prima. Il sorriso è diverso, la voce è diversa, lo sguardo è diverso. Dove sei stata, eh? Lo sai che poi mi preoccupo. Lo sai che non devi fare così.
Ma tutto è inutile, con lei. Perché lei non si ferma, continua a camminare.
Le suole si consumano su quella strada piena di curve e salite e discese e tornanti e buche, ma che dico buche, voragini. Sì, voragini.
Dove sei, Ade?
Sono qui.
Non ti vedo, lo sai, il tuo viso è nascosto nell'ombra. Stai sorridendo, si? È forse un sorriso quello?
Persone, cose, fatti, lune, suoni, cosa ti sei portata dietro? Quante cose hai raccattato, stavolta?
Tante.
Forse troppe?
No, mai abbastanza.
Ma dove vai adesso, eh? Non ti fermi per la notte? Non vuoi riposare un po'?
Ma non mi sente più, è già lontana. Persa, di nuovo. O forse no. Forse stavolta no.
Ma che importa, poi? Non è detto che perdersi sia sbagliato, no? A volte è proprio perdendosi che si trova la strada migliore. Quella col panorama più bello, dove fermarsi e fare "ooooh". E togliersi le scarpe e correre giù, togliersi i vestiti, correndo, e non pensare più.
E mentre va via l'ascolto cantare. La sua voce è più forte, adesso. Dove l'avevi nascosta, eh? Volevi forse tenerla solo per te?
Non chiedetemi di scegliere, no. Perché adesso, oggi, questa volta, sceglierei me.

Questo post è stato originariamente scritto su Swanza blog, da Ade. E' possibile copiarlo parzialmente o interamente e modificarlo, basta che il post originale venga linkato

20 commenti:

  1. Non c'è niente da aggiungere se non... Continua a perderti se poi ti ritrovi più forte di prima :)

    RispondiElimina
  2. Se il perderti ti porta in altri luoghi e ti fa tornare migliore, direi che non c'è motivo per continuare a farlo...anzi ti invidio! Quando mi perdo di solito finisco per girare in tondo e non muovermi mai veramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so. È che andare senza sapere bene dove non è mai facile, senza navigatore.

      Elimina
  3. Perdersi è la prima fase del ritrovarsi migliori di prima ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero. Che questa volta non sia solo un'illusione.

      Elimina
  4. Oh, anche Joy si perde. Spesso.
    E impara a scegliere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S'impara sempre qualcosa. E questo non può essere un male, no?

      Elimina
  5. Sai mai che a perderti poi ti ritrovi, cuore bello <3
    (Aggiorniamoci!)

    RispondiElimina
  6. A me piace ogni tipo di Ade, vedi tu :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche quella scema? :D
      ♥ ♥ ♥

      Elimina
  7. Ok. Testa a banana stavolta devo dartene atto: bello. Sintetico. Forte. E finale da clap. Uno solo però.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, faccia da schiaffi. È sempre un'emozione quando passi da qui. Tipo chiudersi le dita nella portiera. Tipo.

      Elimina
  8. Bellissimo! Scegli te!
    MI è venuta voglia di rotolarmi giù dalle colline, come una volta.
    Ah ti ho assegnato un altro premio idiota: http://conigliodellamoda.blogspot.it/2014/03/boomstick-award.html

    RispondiElimina
  9. Ma perchè scegliere?
    In questo attimo si sta bene pure così.

    RispondiElimina
  10. Ma perché perdersi per non ritrovarsi affatto lo buttate via? ;)

    RispondiElimina
  11. molte volte perdendoci facciamo incontri che mai avremmo fatto seguendo le solite regole le solite vie...

    RispondiElimina
  12. A volte è quella l'unica cosa da fare, perdersi...

    RispondiElimina

Grazie per aver fatto finta di non avere niente di meglio da fare che commentare il mio post... vi lovvo

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...